Browse By

I record foggiani per il freddo ed il caldo

0 like
CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

AMENDOLA, LA BASE DEI RECORD

La stazione meteorologica di Foggia Amendola è la stazione meteorologica di riferimento per il servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare e per l’Organizzazione Mondiale della Meteorologia, relativa all’area rurale attorno alla città di Foggia. È nota per un primato assoluto: il 25 giugno 2007 ha stabilito il record ufficiale della temperatura più elevata mai registrata in Italia, toccando +47 °C. È la quarta temperatura più elevata mai registrata ufficialmente in Europa.

In base alle medie di riferimento trentennale (1961-1990), la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +7,3 °C, mentre quella del mese più caldo, luglio, è di +24,8 °C. Nel medesimo trentennio, la temperatura minima assoluta ha toccato i -10,4 °C nel gennaio 1985(media delle minime assolute annue di -4,6 °C), mentre la massima assoluta ha fatto registrare i +43,8 °C nel luglio 1983 (media delle massime assolute annue di +39,0 °C). (fonte wikipedia)

 

IL GRANDE FREDDO DEL 1985 E LE NEVICATE A FOGGIA

6 gennaio 1985

6 gennaio 1985

Il gennaio 1985 è stato uno dei mesi più freddi della storia in Italia e in molte aree dell’Europa dal punto di vista meteorologico, con temperature ovunque abbondantemente al di sotto delle medie stagionali fino al giorno 17 per l’ondata di freddo che la caratterizzò assieme all’omonima concomitante “nevicata del secolo” nel nord Italia.  Nessun meteorologo se lo aspettava, la neve fa la sua comparsa sulla Capitale, grazie alla concomitanza della discesa del fronte di irruzione di Aria Artica, verso sud, e dell’arrivo dal Mediterraneo Occidentale di una perturbazione. Si formano così le condizioni ideali per una nevicata a Roma, cioè scorrimento di aria calda ed umida al di sopra di aria gelida proveniente da est; la formazione di una depressione sul nostro Meridione funge inoltre da “richiamo” per ulteriori apporti di aria fredda da est. A Foggia si registra una copiosa nevicata, uguale a quella di 7 centimetri che ha ricoperto la città nei giorni del 30 e 31 dicembre scorso, 2014. Due anni prima, il 25 dicembre del 1983, i centimetri di neve caduti sul capoluogo furono 13; mentre risale al 15 dicembre 2007 la nevicata più copiosa degli ultimi anni: su Foggia caddero 20 centimetri di neve. (fonte: www.ilmattinodifoggia.it)