Browse By

Paolo List

1 like
CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Una formazione del Foggia nell'anno della promozione in A (List in piedi ultimo a destra)

Una formazione del Foggia nell’anno della promozione in A 1990/91 (List in piedi ultimo a destra)

“Paolo, Paolo, Paolo, Paolo, List, List” era il grido che accompagnava le sgroppate di un valido terzino su quella fascia destra in quel Foggia che stava per diventare quel fenomeno conosciuto in tutta Italia come Zemanlandia

Per la verità Paolo List da Casalbuttano in provincia di Cremona, classe 1963, già una prima volta era approdato a Foggia nell’83 e ci rimase per due stagioni alla corte di Romano Fogli e di Lamberto Giorgis: allora il calcio prevedeva il vecchio terzino marcatore, ruolo che List seppe onorare nel migliore dei modi. Nell’85 a Foggia approdò G.B. Fabbri al quale l’allora d.s. Bronzetti organizzò una squadra fatta di grandi nomi che, purtroppo per il Foggia, rimasero solo sulla carta ma che in campo non fecero mai la differenza. Con l’avvento di Fabbri, List lasciò la maglia rossonera per trasferirsi a Jesi e solo nell’88, con l’avvento di Caramanno sulla panchina foggiana, ritornò in Capitanata.

Fu tra i protagonisti della conquista della serie B, e l’anno successivo, con l’avvento di Zeman, fu uno degli insostituibili in quel modulo innovativo e rivoluzionario voluto dal boemo.

Sulla fascia destra lui e su quella sinistra Codispoti, correvano come forsennati determinando sempre la superiorità numerica in fase di attacco. List tra l’altro era dotato di un tiro secco, preciso e potente che più di una volta gli darà la soddisfazione di gonfiare la rete.

Con Paolo List il Foggia, al secondo anno consecutivo di B, conquistò la serie A dominando il campionato: le strade tra la società rossonera e il difensore cremonese si divisero definitivamente e quel ruolo affidatogli per due anni dal boemo sarebbe stato svolto in serie A da Dan Petrescu. A Foggia rimasero tutti convinti che Paolo List, che nel frattempo si trasferì al Bologna ancora in serie B, avrebbe potuto svolgere il suo compito anche nel Foggia di Zeman in serie A.

Finirà la carriera nel Palazzolo nella stagione nel 1995/96.

Nel Foggia, squadra con la quale è stato legato più tempo in carriera, ha giocato 169 volte realizzando 9 reti.

Una brutta malattia lo porterà via ai suoi cari il 28 marzo 2016.

.
1990/91 – gol di Paolo List – Reggiana Foggia 1-2

.