Browse By

Categoria: Vecchi ricordi

La magia della vigilia per noi bambini

La magia del Natale si cominciava a sentirla e a viverla già dall’8 dicembre quando, dopo ie fanòje, nelle famiglie foggiane ci si riuniva e si preparava il presepe. I bambini erano quelli che alla fine avrebbero sistemato le statuine ma il papà era quello

No Thumbnail

Il Natale nel dopoguerra

Subito dopo i bombardamenti Foggia stenta a rialzarsi poiché i ricordi sono ancora nitidi e il dolore per i suoi morti è ancora intenso; la festa del Natale,quindi, rappresentava un momento di serenità, di tranquillità con cui rafforzare la propria fede in un clima comunque

Il mercato della frutta

Il nostro mercato rionale di frutta e verdura era, ed è, un emporio a cielo aperto. Negli anni che racconto, le bancarelle non erano rimosse dopo la chiusura del mercato, ma rimanevano sulla via, che era così tenuta in ostaggio da anni: monumento dedicato all’approssimazione

I ricordi di un bambino

Ricevo e pubblico volentieri una preziosa testimonianza del mio caro amico Raffaele Fujani, foggiano ormai “esule” da anni a Milano: Caro Alberto, l’ultimo aggiornamento sui terribili bombardamenti “liberatori” del ’43 mi hanno fatto fare un salto nel passato. Avevo quasi sei anni allorquando cominciai ad

La magia del “salasso” a scuola

Sarebbe innanzitutto interessante scoprire come mai a Foggia si è sempre detto: “fare salasso” per indicare la piacevole azione di marinare la scuola, ma comunque sia, rimane un ricordo che più o meno tutti hanno dentro e che più o meno tutti raccontano con piacere